Anno III - Numero 1 - Giugno 2013
In questo numero ...
LA FORMAZIONE DELL’UMANO TRA SCIENZA, TECNICA, TECNOLOGIA
La società contemporanea è connotata dal contaminarsi – incroci e dialoghi ma anche distinzioni e separazioni – tra saperi, lingue, linguaggi, tecnologie, media. ...Leggi
 
Editoriale
Fino a comprendere l’intero mondo
di Isabella Loiodice   
L’intento della Rivista, nel proporre questa call, è stato quello di mettere in evidenza le molteplici antinomie che segnano l’esistenza di uomini e donne: antinomie che appartengono costitutivamente agli esseri umani e che tracciano, spesso anche conflittualmente, il loro percorso di vita, soprattutto quando si pongono come irrimediabilmente oppositive tra loro. ...Leggi
 
Interventi
Fallacie delle tesi dell’inapplicabilità delle indagini scientifiche alla coscienza
di Graziano Cavallini   
1. Le indagini sulla natura della coscienza   Le analisi filosofiche sul problema della coscienza sono vastissime e di lunga data e, fino a oggi, manifestamente prive di sbocchi. Più esattamente, le posizioni ampiamente maggioritarie, al di là delle singole differenze reciproche, concludono sostanzialmente all’unanimità che non sia possibile raggiungere una spiegazione scientifica della coscienza. ...Leggi
 
Saggi
Educazione e tecnologia: frammenti di teoria e pezzi di pratiche (talora utopiche)
di Paolo Mottana   
Il vecchio dibattito tra scienza e spirito, tra dottrine umane e dottrine della materia, è, onestamente, un dibattito che appare francamente attardato, opaco, anacronistico. E in effetti la celebrazione delle nozze tra scienza e filosofia, tra umano e macchinico appare del tutto compiuta. Ma proprio per questo più alta deve essere l'attenzione per la formazione nell'uomo di una conoscenza simbolica, di una “responsabilità simbolica”. ...Leggi
 
Saggi
Roadmaps in Peer Learning
di Joseph Corneli, Charles Jeffrey Danoff, Fabrizio Terzi, Charlotte Pierce, John Graves, Régis Barondeau   
Following a year of productive learning and work culminating in the first edition of The Peeragogy Handbook we reflect here on lessons learned and patterns uncovered. In the second half of the paper we outline our goal: to transition from an innovative theoretical project to a sustainable, easily replicable peer project problem solving accelerator. ...Leggi
 
Saggi
Flipped learning classroom, uno strumento per ripensare al Mastery Learning
di Silvia Fioretti   
Il modello flipped learning classroom intende ‘capovolgere’ la tradizionale struttura di insegnamento. La visione dei video permette l’acquisizione delle conoscenze, il tempo scolastico può essere così utilizzato per organizzare la proposta di insegnamento sulla base delle indicazioni del Mastery Learning e ottimizzare l’apprendimento. ...Leggi
 
Saggi
L’educazione nella complessità dei nuovi media
di Roberto Travaglini   
Il crescente processo di virtualizzazione delle attuali società avanzate produce, soprattutto in campo formativo, l’emergenza di un uso sempre più diffuso delle nuove tecnologie (soprattutto informatiche) e delle loro ineluttabili evoluzioni, trasformazioni e pluralizzazioni, al punto che è naturale chiedersi se sia lecito individuare un qualche possibile spartiacque fra un uso “sano” dello strumento tecnologico quale potenziatore dei processi stessi di insegnamento/apprendimento e, invece, un suo uso di fatto alterante la reale portata formativa di questi processi. ...Leggi
 
Saggi
Dal libro di carta alla app: le nuove frontiere della narrazione in età prescolare
di Rossella Caso   
Il contributo si propone di indagare il rapporto tra bambino, libro e nuove tecnologie in età prescolare, focalizzando l’attenzione, in particolare, sul picture book e sull’albo “trans-mediale”, un testo che combina il formato convenzionale del picture book con altre forme di libro, offrendo ai “nativi digitali” occasione non solo per interagire con il libro in quanto oggetto, ma anche per oltrepassare i confini della pagina scritta ed espandere la propria esperienza con l’ausilio di altri media. L’esperienza di lettura diventa una e molteplice. ...Leggi
 
Ex ordium
L’infantilizzazione del sistema mediatico
di Jacopo Bernardini   
  Le società contemporanee stanno vivendo un fenomeno inedito, per cui le figure del bambino e del teen-ager rappresentano l’epi­centro della cultura consumistica, influenzano il sistema mediatico e danno forma ai desideri e ai comportamenti di un numero sempre crescente di adulti. ...Leggi
 
Buone Prassi
Value meanings in international students training in Russia - ЦЕННОСТНЫЕ СМЫСЛЫ ИНОСТРАННЫХ СТУДЕНТОВ, ОБУЧАЮЩИХСЯ В РОССИИ
di Lyudmila Sergeyevna Astafyeva   
The functioning peculiarities of the educational systems having multinational structure are considered in the article. The meanings and religious attitudes of the students in the context of their value vital reference points are revealed by means of the method of an interview - Разнообразный этнический состав иностранных студентов требует специальных методик работы с ними в рамках университетов. Многими российскими университетами за долгие годы был накоплен интересный опыт в этом направлении. Самый наглядный пример представляет собой Российский университет дружбы народов. ...Leggi
 
Interviste
Umberto Galimberti. 5 note sui giovani e la tecnica.
di Giuseppe Annacontini   
Chi sono i giovani oggi? Quale possibilità di futuro e quali opportunità di progettare futuro hanno? A chi spetta il difficile compito di promuoverne competenze di scelta, orientamento, realizzazione? ...Leggi
 
Saggi
Antropodecentramento e ibridazioni. Progetto Posthuman e profilatura identitaria
di Roberto Marchesini   
A partire dalla seconda metà del ’900 con l'avvento e la consacrazione della rivoluzione tecnoscientifica, l'identità umana non appare più come una fortezza monolitica ma emerge come il prodotto ibrido di continui processi rizomatici di scambio e di contaminazione con l'alterità. ...Leggi
 
Saggi
Ipertrofia segnica e didattica dell’intervallo
di Rosa Gallelli   
Nell’ambito dello scenario attualmente determinato dalle tecnologie digitali, emergono nuovi interrogativi pedagogici e didattici legati alla trasformazione dei tradizionali spazi-tempi (quelli maturati nel corso della modernità e delle tecniche gutenberghiane) di oscillazione dei soggetti tra realtà reale e realtà finzionale. ...Leggi
 
Saggi
Governo del territorio e diritti sociali nella città
di Fiammetta Fanizza   
Poiché le politiche di intervento urbano legate a un utilizzo equo e democratico del territorio hanno subito un forte ridimensionamento a causa di un approccio operativo che ha sottomesso il tema della condizione urbana alle necessità di uno sviluppo urbanistico tanto progressivo quanto ossessivo, si assiste sempre più spesso alla trasformazione degli abitanti delle città in cittadini-residenti e in cittadini-utilizzatori. ...Leggi
 
Saggi
Anatre, suonatori e scrivani. Il Settecento tra meccanica e vita artificiale
di Luigi Traetta   
Alla luce dei tradizionali orientamenti storiografici che individuano nel Settecento il secolo della consapevolezza della tecnologia, il presente saggio ricostruisce i passaggi fondamentali che, a partire dall’homme-machine, portarono ad una profonda revisione del concetto stesso di uomo. ...Leggi
 
Saggi
Nuove dimensioni dell’umano nella riflessione post-darwiniana. Esitazioni e certezze di George John Romanes
di Peter Zeller   
Romanes in un travagliato itinerario intellettuale prese atto delle ultime conseguenze della riflessione di Charles Darwin suo maestro ed amico. Se nella sua esistenza oscillò fra un disperato nichilismo e la ricerca di una possibile fede, non ebbe alcun dubbio che nell’ottica della scienza non dovessero avere alcun posto l’idea di un progetto come spiegazione del divenire biologico o l’introduzione di cause extra-naturali per spiegarne i meccanismi. ...Leggi
 
Saggi
Tecnica, cultura e formazione ad una corporeità “ermeneutica”. Il caso dei giovani islamici di seconda e terza generazione in Italia
di Pasquale Renna   
La presenza di giovani islamici di seconda e terza generazione nelle scuole e nelle più disparate agenzie formative italiane rende necessaria la promozione di una specifica progettualità pedagogica volta alla piena inclusione sociale di tali soggetti. ...Leggi
 
Ex ordium
Formazione argomentativa per una comunità plurale: la sfida dei disaccordi di fondo
di Manuele De Conti   
Le Competenze Chiave pretendono complesse abilità argomentative. Tuttavia, la competenza argomentativa degli studenti italiani è debole e quanto raccomandato dalle Competenze Chiave è trascurato. Infatti, la letteratura italiana non indica come gestire argomentativamente i disaccordi tra persone con paradigmi culturali diversi. ...Leggi
 
Buone Prassi
Per un modello di didattica laboratoriale
di Amedeo Olivieri   
Il contributo restituisce il tentativo di costruire un modello empirico-normativo per la didattica laboratoriale a partire dalle criticità al riguardo individuate dai partecipanti alla ricerca-azione “E.laborando”, condotta dalla struttura di Tirocinio di Scienze della Formazione Primaria dell’Università di Urbino in collaborazione con alcune Scuole Polo. ...Leggi