Anno II - Numero 1 - Giugno 2012
In questo numero ...
ORIENTAMENTI: EPISTEMOLOGIE E PRATICHE FORMATIVE PER GOVERNARE IL CAMBIAMENTO NELLA SOCIETÀ COMPLESSA
Le ricerche, le riflessioni, le pratiche formative degli ultimi decenni hanno contribuito a ridefinire radicalmente la teoria-prassi dell’orientamento per l’intero corso della vita, nella molteplicità dei suoi luoghi e delle sue esperienze. In tal senso, parlare oggi di orientamento, nella società del cambiamento permanente, comporta la necessità di sottolinearne la natura complessa e sistemica, sia sul piano della legittimazione teorica, sia su quello della prassi concreta. Ciò al fine di meglio caratterizzarne l’identità, i compiti, le funzioni e i metodi. All’orientamento è affidato il compito di “sostenere” le persone nelle continue transizioni che si trovano a fronteggiare, trasformandole da situazioni di rischio a occasioni di crescita ed emancipazione personale, professionale, sociale.   Table of contents - Year II - Number 1   ...Leggi
 
L'editoriale
Sapersi orientare nella società dell'“erranza” e della permanente trasformabilità
di Isabella Loiodice   
Parola chiave del processo formativo, l'orientamento è categoria, teorica e prassica, indispensabile per muoversi tra i saperi, i pensieri, le emozioni, i comportamenti e i valori della società contemporanea, la cui “liquidità” e continua trasformabilità espongono le persone al rischio, sempre incombente, ...Leggi
 
Interventi
La scuola non basta
di Franco Frabboni   
Il contributo si propone di analizzare la via per una formazione possibile nell’odierna società dell’economia immateriale.  La strada che l’autore tratteggia è quella di una Life Long Education orientata su “tre corsie”: la Scuola, l’Extramoenia e il Post-Scuola, nel  segno della promozione di un ...Leggi
 
Saggi
Capitale formativo e welfare delle persone. Verso un nuovo contratto sociale
di Umberto Margiotta   
La globalizzazione in atto prevede una radicale ristrutturazione dei presupposti fondamentali della formazione professionale, a partire dalla centralità dell'individualizzazione dei processi di apprendimento. ...Leggi
 
Saggi
El desarrollo de la creatividad: objetivo educativo indispensable en la sociedad actual
di Ainhoa Gomez Pintado   
El pensamiento creativo es la capacidad para combinar o entender elementos de forma novedosa, rompiendo las barreras entre las distintas áreas y permitiendo un acercamiento innovador a diferentes problemas. Numerosos expertos destacan la importancia del desarrollo de la creatividad ya ...Leggi
 
Saggi
Educazione per orientare il soggetto nella realtà complessa
di Marina De Nicolò   
Gli effetti della globalizzazione e della tecnologia avanzata hanno creato mutamenti profondi sull’intero sistema politico sociale e modificato i comportamenti e gli stili di vita delle persone, ponendoci di fronte a questioni che implicano una necessaria problematizzazione dell’educazione e ...Leggi
 
Saggi
L’orientamento alla prova della contemporaneità
di Federico Batini   
L’orientamento è oggi in piena crisi, determinata dalla molteplicità di cambiamenti che riguardano le dinamiche del mondo del lavoro, la perdita di linearità dei percorsi formativi e di carriera ma anche dimensioni quali i processi di costruzione dell'identità e l'attribuzione di senso e ...Leggi
 
Saggi
Saggezza formativa e competenze emergenti: la funzione orientativa del docente
di Daniela Dato   
Tagore affermava che le lezioni sono come "grandine che cade sui fiori" se prive di riflessività da parte del docente e di compartecipazione da parte dello studente. È proprio nel poeta che la Nussbaum riconosce un punto di riferimento storico-pedagogico importante per far fronte a ...Leggi
 
Saggi
Per un sé adulto sostenibile: le metodologie biografico-progettuali
di Maria Ermelinda De Carlo   
  In un mondo sempre più “liquido” la lifelong education deve porsi come obiettivo strategico trasversale il saper divenire. Il che comporta lo sviluppo di una capacità di autogestione formativa e progettuale dell’adulto, che parta dai propri saperi esperienziali. In tale prospettiva gli approcci ...Leggi
 
Saggi
Orientare le bambine alla scienza. Il ruolo delle istituzioni formative
di Anna Grazia Lopez   
L’attenzione che l’Unione Europea riserva alla dimensione di genere nelle comunità scientifiche è dovuta, da una lato, alla necessità di promuovere processi di empowerment femminile in un settore della cultura da sempre riservato agli uomini, dall’altro, dal bisogno di emancipare le stesse ...Leggi
 
Saggi
La crisi delle alte professionalità over 45. Profili di orientamento: Il contributo del Bilancio di competenze
di Paolo Serreri   
Il presente saggio si propone di analizzare il contributo del Bilancio delle competenze nella gestione delle transizioni delle alte professionalità over 45. Saranno prese in esame le figure manageriali – coinvolte ...Leggi
 
FormaLex
Dalla Legge 509 ai nuovi Statuti. Un decennio di orientamento nella riforma universitaria
di Luigi Traetta   
 
Ex ordium
Disorientamento educativo e consulenza pedagogica. Alcune coordinate di intervento
di Rossana Brambilla   
La forte espansione delle consulenze non preoccupa le scienze umane. La pedagogia, però, dovrebbe studiare gli effetti umani, sociali e culturali di tale fenomeno. E, se alla base del successo delle consulenze c’è un grave disorientamento sociale, dovrebbe capire come orientare i processi sociali ...Leggi
 
Ex ordium
L'orientamento con i romá
di Gianluca Di Giovine   
L’orientamento come necessità della vita, in quanto parte integrante del processo formativo di ciascuna persona, svolge un ruolo fondamentale anche nel processo inclusivo dei migranti e delle culture altre, ...Leggi
 
Ex ordium
L’orientamento nella prospettiva dell’educazione permanente
di Stefania Fiorentino   
Di fronte alla complessificazione della società in cui ci muoviamo, l’orientamento costituisce un elemento essenziale nell’approccio strategico dell’apprendimento permanente (lifelong learning). Non più circoscritto nei momenti della scelta scolastica e lavorativa, l’orientamento si configura ...Leggi
 
Ex ordium
Orientamento e Consultori Familiari
di Erica Mancini   
Nella società complessa e “liquida” in cui viviamo, la pedagogia ha il compito di promuovere una consapevole e attiva progettazione esistenziale. I Consultori Familiari possono efficacemente operare nell’ambito dell’orientamento e della promozione della salute, nel rispetto del ...Leggi
 
Ex ordium
Formazione e orientamento interculturale per il medico di medicina generale
di Pasquale Renna   
L'attuale società “liquida” e complessa contemporanea vede, come agente fondamentale di promozione della salute, la figura del medico di medicina generale. Il presente contributo si sofferma sull’orientamento interculturale per il medico di medicina generale in vista del benessere e dell’inclusione ...Leggi
 
Buone prassi
Cerchiamo talenti. Un’ esperienza di orientamento agli studi universitari nella scuola secondaria di secondo grado a Napoli e provincia
di Maura Striano, Stefano Oliverio   
 
Buone prassi
Buone prassi di orientamento scuola-università. Il progetto “orientare per snodi culturali” del Liceo Classico “O. Flacco” di Bari
di Loredana Perla, Antonio d'Itollo   
 
Buone prassi
Il Peer Tutoring nell’Orientamento universitario. Punti di forza e criticità
di Concetta La Rocca   
 
Buone prassi
La giusta misura
di Maurizio Salvarani, Luca Malagoli   
 
Saggi
Dimensioni pedagogico-sociali dell’orientamento in uscita con particolare riferimento alla questione del dialogo università-impresa
di Giuditta Alessandrini   
Il saggio* partendo dallo scenario relativo al contesto europeo (diritto all’apprendimento, rilevanza dell’approccio formale, informale e non formale) propone una definizione di orientamento come “scelta piena e responsabile dell’itinerario realizzativo della propria vita”. Un focus particolare è ...Leggi
 
Saggi
Orientamento come educazione alla transizione. Per non farsi “schiacciare” dal cambiamento
di Isabella Loiodice   
In tempi recenti il concetto di orientamento ha subìto profonde trasformazioni sia dal punto di vista teorico che prassico, finendo con l’assumere i tratti di una vera e propria categoria esistenziale, una attitudine comportamentale atta a far fronte alla instabilità dei contorni delle ...Leggi
 
Saggi
Sapere a(v)venire. Orientare attraverso le arti
di Maria D'Ambrosio   
All’interno della prospettiva fenomenologica, lo scritto propone una riflessione pedagogica riferita all’orientamento e in particolare a una ricerca-azione condotta utilizzando la sperimentazione artistica e i linguaggi multimediali per l’attivazione di processi decisionali volti all’empowering e ...Leggi
 
Saggi
La promozione delle competenze strategiche per l’auto-orientamento nella scuola secondaria superiore: proposta di strumenti on line per l’autovalutazione.
di Massimo Margottini, Paola Pavoni   
L’orientamento inteso come capacità di auto-dirigere se stessi nello studio e nel lavoro, in tutto il corso della propria vita, implica la necessità di sviluppare un complesso di competenze strategiche che risultano essere fondamentali per affrontare con successo il complesso quadro delle trasformazioni che ...Leggi
 
Saggi
Orientamento e formazione
di Raffaella Biagioli   
Il contributo mostra come la questione orientamento sia sempre più chiaramente espressione di un’interpretazione pedagogica della scuola, del suo ruolo e dei suoi significati, toccando aspetti che vanno dalla qualità della didattica alla formazione dei suoi operatori. L’articolo mette in evidenza ...Leggi
 
Saggi
l cambiamento di corso universitario: riorientamento come seconda chance
di Giuseppe Carci   
Nell’università italiana l’introduzione del sistema dei crediti (DM 509/99) e la possibilità di cambiare percorso con il riconoscimento di parte o della totalità dei crediti potrebbero consentire agli studenti di raggiungere con minor tempo gli obiettivi educativi. In questa ricerca si analizzano ...Leggi
 
Saggi
Perdersi nelle storie. Tra orientamento e disorientamento
di Ilaria Filograsso   
La letteratura per l'infanzia, dalla fiaba tradizionale legata all'oralità al racconto di formazione, dal romanzo di avventura fino alle trame giocate dei videogames narrativi, offre al giovane lettore metafore di formazione capaci di incidere profondamente sul suo immaginario e sulla costruzione della ...Leggi
 
Saggi
Don Chisciotte e “quel contraccolpo all’altezza della rotula”. Un caso d’arte come “meta-orientamento” alla ricerca e all’azione
di Antonia Chiara Scardicchio   
Lo scritto muove da un evento artistico – una mostra dedicata al don Chisciotte – che diventa ‘sfondo integratore’ per riflettere intorno alle potenzialità formative ed orientative del personaggio letterario di Cervantes e dell’arte come esercizio alla ricerca e all’azione. ...Leggi
 
Saggi
Autobiografia ragionata, riconoscimenti, orientamento
di Alessio Surian   
Il testo presenta i tratti salienti dell’approccio “autobiografia ragionata” così come è stato concepito da Desroche e sviluppato da Draperi. Vengono inizialmente presentati alcuni temi chiave in merito agli approcci narrativi in ambito pedagogico e delle scienze sociali, seguiti da alcuni concetti e ...Leggi
 
Ex ordium
La scuola: il processo di valutazione come strumento per ri-orientare le pratiche e i percorsi formativi
di Laura Bellomo   
La letteratura psico-pedagogica ha da tempo sottolineato l’importanza della valutazione come risorsa aggiuntiva a disposizione del sistema scolastico per migliorare la qualità dell’offerta formativa. L’obiettivo di questo lavoro è quello di spiegare le ragioni per le quali è necessario oggi diffondere una cultura ...Leggi
 
Ex ordium
Orientare e orientar-si "fiabando" in ospedale
di Rossella Caso   
L’ospedale è un luogo attraversato da tante storie: del paziente, della famiglia, ma anche del medico, dell’infermiere, dell’educatore, del volontario. Proprio le storie possono diventare strumenti di ...Leggi
 
Ex ordium
La necessità di valutare e orientare le prassi didattiche degli insegnanti
di Rossella D'Ugo   
Muovendo dalla necessità di una costante riflessione sulle teorie e le prassi che riguardano la professione degli insegnanti, il contributo prova ad analizzare la necessità di valutare e orientare le loro prassi didattiche, così da accrescere, da un lato, il loro sapere professionale e, dall’altro lato, al fine di ...Leggi
 
Ex ordium
L’autobiografia ragionata: strumento di orientamento e facilitazione nell’apprendimento permanente degli adulti
di Davide Lago   
Questo articolo presenta l’autobiografia ragionata, strumento di orientamento e auto-formazione messo a punto dal sociologo francese Henri Desroche. Recentemente rimessa al centro dell’attenzione da un libro di Jean-François Draperi, l’autobiografia ragionata può avere ...Leggi
 
Ex ordium
Orientamento: sfida pedagogica della contemporaneità
di Laura Selmo   
L’individuo, di fronte alla società attuale, si trova disorientato e alla ricerca continua di una definizione di se stesso e del proprio ruolo. Prendendo a prestito dal mondo organizzativo il modello di consulenza di processo di Schein e concentrandosi su alcuni strumenti metodologici, quali la ...Leggi
 
Ex ordium
L’orientamento fluttuante. Riflessioni epistemologiche e metodologiche sull’allestimento di dispositivi estetici in orientamento
di Alessia Vitale   
L’articolo esplora due modelli nell’orientamento universitario. La riflessione epistemologico-metodologica si concentra sull’allestimento di dispositivi estetici in orientamento, in particolare rispetto all’esperienza dei Gruppi Parliamone, un servizio di orientamento alla scelta presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca. ...Leggi
 
Buone prassi
Questions as a unit of the dialogue in the process of the didactic communication
di Ewa Kochanowska   
 
Buone prassi
Orientamento universitario ed e-learning: il progetto E-start delle Facoltà di Agraria e Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Foggia
di Annamaria De Santis   
 
Buone prassi
Orientamento universitario: le pratiche della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Genova
di Antonella Lotti, Alessandra Modugno, Fabrizio Bracco, Andreina Bruno   
 
Fonti
É. Séguin, Origine della cura e dell’educazione degli idioti, da Barnard, H. (Eds.), (1856), The American Journal of Education, II, London